Viper, monitorare casa nostra

Viper, monitorare casa nostra

I ricercatori dell’Università di Pisa hanno usato tutti i mezzi noti per raggiungere il loro obiettivo: reperire fondi per mettere in produzione Viper, il dispositivo hi-tech atto a monitorare la propria casa a distanza.

L’università di Pisa, circa un mese fa, ha presentato il proprio progetto su Kickstarter, la piattaforma internazionale di crowdfunding per la realizzazione di idee creative, e ha ottenuto 20.700 dollari, così i ricercatori Daniele Mazzei (Centro Piaggio), Giacomo Baldi (Azienda Ospedaliera Pisana), Gualtiero Fantoni e Gabriele Montelisciani (Dipartimento di Ingegneria Civile e Industriale) potranno iniziare lo sviluppo. Da domani inizieranno i lavori di ingegnerizzazione della scheda e di finalizzazione della suite del dispositivo che consentirà alle persone di controllare cosa accade in casa mentre sono al lavoro o impegnate in altre attività; con pochi e semplici click, sarà possibile sapere se il cane ha sete, se i bambini sono rientrati da scuola, ma anche spegnere il riscaldamento lasciato inavvertitamente acceso o controllare se è stato chiuso il gas.

I ricercatori pisani sono ormai noti e sono già stati contattati per “agganciare” Viper ai servizi cloud di diversi progetti europei e per collaborare con realtà economiche eterogenee perché le possibili applicazioni sono tantissime. A noi di Sharemag non resta altro che augurarvi buon lavoro.

Luciana Spina

Share this:

Leave a Reply

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

4.902 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress