SOS Batteria: come risparmiare?

SOS Batteria: come risparmiare?

A molti di noi è capitato trovarsi con il cellulare scarico e nei momenti meno opportuni.

Ma come bisogna comportarsi prima che si avvicini l’ora x? Cioè prima che il nostro smartphone si spenga inesorabilmente?

La prima cosa da fare è, se abbiamo avuto la malaugurata idea di non dotarci di caricatori portatili, Power Bank, è quella di chiudere tutte le applicazioni aperte in background; evitare di chattare su Facebook e tramite altre app di Instant Messaging (WhatsApp e Telegram); diminuire la luminosità dello schermo dello smartphone; disattivare wifi, bluetooth, infrarossi e rete 3G / 4G e verificare anche se si dispone di un’applicazione che controlla lo stato della batteria.

MICROSOFT
La funzionalità Risparmio Batteria è ad esempio disponibile per i dispositivi MICROSOFT che offrono la possibilità all’utente di monitorare la durata stimata della batteria e di passare ad una modalità Risparmio energetico, quando necessario. Questa funzionalità si trova all’interno della voce Impostazioni >> Risparmio Batteria.

Quando è attivo Risparmio batteria, tutte le funzioni e le attività in background non essenziali vengono disattivate e le notifiche push vengono inviate meno spesso.
Procedendo in questo modo potremo garantirci almeno un paio d’ore in più di autonomia.
Tuttavia, l’aspetto innovativo pro-risparmio di questi dispositivi sta già nello schermo che avendo come colore prevalente il nero consuma di meno rispetto ad altri device.

APPLE
Per i dispositivi iOS, una soluzione potrebbe essere quella di evitare l’aggiornamento delle applicazioni in background, prediligendo un loro update manuale: Impostazioni >> Generali >> Aggiornamento App in background (off).

Consenti alle app di aggiornare i propri contenuti in background quando sei connesso a una rete Wi-Fi o cellulare. Disattivando le app, la durata della batteria potrebbe aumentare.
Poi è importante abbassare la frequenza di scaricamento delle mail: Impostazioni >> Posta >> Scarica nuovi dati.
Disattivare la connessione wifi e bluetooth è l’altro passo ulteriore da percorrere, soprattutto se si sta già utilizzando la rete 3G o 4G.
Molto consumano anche la macchina fotografica; la localizzazione della posizione (Impostazioni >> Privacy >> Localizzazione); i giochi e le notifiche push (Impostazioni >> Notifiche), che in questi casi sono assolutamente da evitare.

ANDROID
Per quanto riguarda Android, gli accorgimenti da seguire sono gli stessi.
L’unica cosa in più che potrebbe esserci utile, in caso disponiamo di un S6, è l’applicazione già installata di default sul nostro device, la Smart Manager, l’app per Android, che ci permette di gestire un Risparmio Batteria di base e Avanzato, direttamente con un touch.

Livia Ranieri

Share this:

Leave a Reply

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

5.291 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress