Niente più sorprese sulle strade con Waze

Niente più sorprese sulle strade con Waze

Un’applicazione in grado di orientare gli automobilisti verso le vie e le strade più libere, con aggiornamenti forniti dagli utenti stessi? Esiste già, è gratuita e si chiama Waze: serve non solo alla navigazione semplice da un posto all’altro, ma anche – e soprattutto – a evitare il traffico. Il suo punto forte è, infatti, la collaborazione tra gli automobilisti, che condividono informazioni in tempo reale riguardo a ingorghi e condizioni stradali.

Molti dei nostri lettori ci hanno chiesto di spiegare come funziona questa app, dopo aver letto l’articolo Waze crea indice di soddisfazione degli autisti nel mondo.

Un navigatore intelligente

Spostarsi in auto può essere faticoso negli orari di punta, soprattutto nelle grandi città. Le mosse per cambiare tragitto alla ricerca di vie più scorrevoli a volte riservano brutte sorprese, specie se non si hanno informazioni precise sul traffico nella strada alternativa.

Con Waze diventa tutto più semplice: col GPS attivo, necessario per un’ottima performance, l’app mostra la mappa della zona dove ci troviamo con tutte le informazioni riguardo al traffico: punti di ingorgo, lavori in corso, stazioni di servizio, telecamere, autovelox e posti di controllo o di blocco della polizia, oltre ad altri wazers (utenti di Waze) in spostamento.

Sulla mappa ci sono tre icone per accesso veloce a funzione diverse. L’icona in basso a sinistra porta al Menu (icona Waze), con sette opzioni principali, di cui le prime tre compaiono soltanto durante la navigazione:

waze-screenshot

  • Interrompi la navigazione;
  • Condividi: per inviare la tua posizione e il tuo percorso a uno o più amici;
  • Itinerari: per scegliere tra tre itinerari alternativi;
  • Naviga: per scegliere la destinazione, si può digitare un indirizzo, scegliere tra i preferiti o gli eventi del calendario, o ancora usare i tasti di accesso rapido per trovare una stazione di servizio, aggiungere un altro indirizzo preferito o trovare un amico;
  • Il mio Waze: per configurare il proprio profilo, gli indirizzi, l’umore, accedere ai punti, agli amici e alle squadre, e infine alle impostazioni;
  • Invia: per fare sapere ai tuoi amici dove sei e il tempo stimato di arrivo alla tua destinazione (ETA – Estimated Time of Arrival);
  • Posta: per accedere ai messaggi di posta elettronica dell’app (richieste di contatto, informative dell’app ecc.).

Alla fine della schermata Menù si trovano ancora tre bottoni di accesso veloce: impostazioni, suono e off.

waze-menu-navigazione-segnalazione

L’icona in basso a destra (a forma di Puntatore) serve invece, per le diverse segnalazioni degli utenti. Infatti cliccandola si estendono le opzioni per segnalare Traffico, Polizia, Incidente, Pericolo, Prezzi dei carburanti, Map Chat, Errori (sulla mappa); l’opzione Luogo permette scattare una foto una volta arrivati a destinazione; poi seguono le opzioni Chiusura stradale, Autovelox e Check-in, tramite Foursquare.

Infine, l’icona che visualizziamo durante la navigazione a forma di omino, serve per cercare velocemente gli amici che stanno guidando nei paraggi oppure sono vicini al tragitto che stiamo per percorrere.

L’app Waze è gratuita e disponibile per Android, iOs e Windows Phone.
Una volta scaricata, l’utente può scegliere tra creare manualmente il proprio profilo o importarlo da Facebook. Dopo aver impostato tutte le informazioni, l’utente può decidere se e come apparire sulla mappa. Alcune funzioni, come la scelta dell’umore Waze e la segnalazione di prezzi dei carburanti, sono disponibili soltanto quando l’utente ha percorso 160 km utilizzando l’app.

E’ Importante verificare la attivazioni le impostazioni vocali poiché mentre l’auto è in movimento, Waze non permette all’utente di digitare allo scopo di evitare distrazioni. L’uso del GPS e della wifi, per molti modelli di cellulare, fa sì che la batteria si scarichi in fretta, quindi conviene avere sempre un caricatore in macchina.

AGGIORNAMENTO alla VERSIONE 4.0

È disponibile la versione 4.0 di Waze per iOS, con alcuni cambiamenti riguardo il raggruppamento delle funzioni e la interfaccia. Il pannello ETA (Estimated Time of Arrival, ossia tempo stimato per raggiungere la destinazionenon è più nel menu principale: viene esibito in basso alla mappa quando l’utente avvia il navigatore. Ne fanno parte anche i tre comandi riservati alla navigazione: itinerari, condividi la posizione e stop – per fermare la navigazione.

waze-aggiornamento-ios

Il bottone arancione in basso a destra è esclusivo per le segnalazioni di traffico, polizia, accidenti, lavori in corso ecc. Non siamo riusciti a utilizzare questa funzione sull’iPad versione 9.0.2.

Infine, la nuova versione dovrebbe consumare meno batteria rispetto a quella precedente. La nostra redazione non ha avuto modo di verificare questa prestazione: ce lo diranno gli utenti stessi. Waze annuncia che presto la versione 4.0 sarà disponibile per Android.

Marcinha Braghiroli

Share this:

Leave a Reply

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

4.918 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress