Midori è pro-risparmio energetico con Kiui e Ned

Midori è pro-risparmio energetico con Kiui e Ned

Quando si parla di risparmio energetico, molto spesso non si riesce a quantificare le proprie spese e a mettere in atto un comportamento responsabile, per l’ambiente e per la propria bolletta.
Allo SMAU di Torino nella sua edizione 2015, perciò Midori, start-up incubata presso l’I3P, l’Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino, sceglie di lasciare un’impronta nel mondo delle tecnologie per l’ambiente, proponendo soluzioni in grado di fornire maggior consapevolezza sui consumi e gli sprechi energetici: Kiui e Ned.

Kiui è una piattaforma web che, utilizzabile anche tramite device, permette all’utilizzatore di analizzare attraverso un questionario il proprio comportamento di consumo, nonché mettere in atto buone pratiche per evitare sprechi di energia.
Kiui funziona senza nessun punto di misura, ma studia, in base ai dati forniti dall’utente, ogni dispositivo domestico presente nell’abitazione, fornendo un prospetto dei consumi in kWh, Euro e kg di CO2.
La stima dei consumi può essere effettuata su base annuale, mensile e giornaliera.

Ned, invece, è un sistema di power estimation, che può essere integrato a Kiui e fornisce un’analisi vera e propria dei dispositivi elettrici, perché capace di stimare automaticamente i consumi elettrici istantanei dei dispositivi presenti in un appartamento attraverso la misura del solo carico aggregato al contatore.
Ned
, quindi, funziona con un unico punto di misura connesso al contatore.

L’obiettivo di Midori, ci spiega il CEO Christian Camarda, è quello di fornire al consumatore suggerimenti pratici e immediati per migliorare i propri comportamenti in un’ottica ecosostenibile e orientata al risparmio.

Livia Ranieri

Share this:

Leave a Reply

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

9.551 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress