La Notte dei Ricercatori 2015: il mondo della scienza si riunisce anche a Torino

La Notte dei Ricercatori 2015: il mondo della scienza si riunisce anche a Torino

Giunge alle porte la decima edizione de La Notte dei Ricercatori, l’evento che nel panorama torinese, ma non solo, consente agli studiosi e ai ricercatori di presentare ed esporre al grande pubblico – e nelle principali piazze delle città aderenti all’iniziativa – i propri progetti di ricerca.

L’iniziativa, lanciata nel 2005, continua ancora oggi ad attirare curiosi e appassionati delle scienze: le ultime edizioni hanno coinvolto, non a caso, più di 220 città europee, tra cui molte anche italiane.
L’obiettivo è essenzialmente quello di sensibilizzare, coinvolgere e avvicinare i cittadini al mondo dell’innovazione e della scienza.

EDIZIONE 2015: IL 25 SETTEMBRE, A TORINO
Per l’anno 2015, l’evento si concentrerà su due macrotematiche: EXPO e l’Anno Internazionale della Luce.
Questo aspetto ci preannuncia, quindi, che la scienza cercherà di rispondere a due problematiche che da sempre caratterizzano l’età post-moderna – l’alimentazione non sostenibile e lo spreco e il consumo energetico – ma anche cercherà di spiegare come i ricercatori operano ogni giorno.

Nello specifico l’Anno Internazionale della Luce nasce con l’obiettivo di spiegare al grande pubblico come gli astronomi utilizzano la luce e analizzano i fenomeni celesti, ma anche l’inquinamento luminoso, partendo dalla possibilità di arrivare a misurare la luminosità presente in ambienti diversi.
Expo 2015, invece, continua la propria opera di sensibilizzazione e di proposizione di tecnologie per garantire risorse alimentari a tutti gli abitanti del mondo.

Le presentazioni scientifiche, che avranno luogo durante la giornata, oltre ad essere a disposizione del grande pubblico nella serata, si orienteranno anche intorno a tre modalità di presentazione dell’innovazione:

  • Caffè scientifico, cioè un breve intervento di presentazione del vostro lavoro di ricerca, seguito dal dibattito con il pubblico. I caffè scientifici saranno selezionati tra tutte le proposte pervenute.
  • Mattino per le scuole. Per celebrare il 10° anniversario della Notte per il 2015 è prevista un’apertura straordinaria dalle 9:00 alle 13:00 del mattino, aperta alle scuole primarie (elementari) e secondarie di I e II grado.
  • Rally della Scienza, il gioco a squadre che come di consueto aprirà le attività pomeridiane della Notte dei Ricercatori: le squadre dovranno superare il maggior numero di prove possibili nell’arco di tempo assegnato. La proposta di ogni stand dovrà quindi essere pensata tenendo conto del fattore tempo e delle due categorie di partecipanti (bambini delle elementari e ragazzi delle medie).

Inoltre, molti progetti saranno legati a Horizon 2020, che nasce per supportare l’UE nelle sfide globali, fornendo a ricercatori e innovatori gli strumenti necessari alla realizzazione dei propri progetti e delle proprie idee.

Per i curiosi? Non resterà che recarsi nelle principali piazze torinesi, a partire da Piazza Castello e dintorni: le attività della Notte dei Ricercatori si svolgeranno in Piazza Castello, nel cortile del Rettorato dell’Università di Torino (via Po, 17) e presso i principali musei cittadini 

Per ulteriori informazioni: Agorà Scienza / NotteDeiRicercatori

Livia Ranieri

Share this:

Leave a Reply

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

4.918 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress