Kickstarter, il crowdfunding arriva anche in Italia

Kickstarter, il crowdfunding arriva anche in Italia

8.8 milioni di persone e 86 mila progetti: Kickstarter la piattaforma di crowdfunding più famosa e conosciuta al mondo dà il benvenuto all’Italia e a tutti i creativi che vogliono trovare un sostegno economico per il loro progetto e promuoverlo ad una grandissima community virtuale.

Hai una startup o un’idea che vuoi fare decollare? La piattaforma nata del lontano 2009, ha ottenuto in questi anni un grande successo, facendo diventare diversi progetti una realtà.

Ma quali sono gli ingredienti per iniziare con il piede giusto?
Innanzitutto è necessario aver compiuto i 18 anni ed essere residente in uno dei paesi, che possono richiedere i finanziamenti sulla piattaforma, e poi presentare il proprio progetto, che, corredato di spiegazioni, immagini e video, deve giustamente rispettare la legalità e non deve essere pericoloso per chi vi investirà il proprio contributo economico.

I progetti che possono essere promossi su Kickstarter coprono diverse categorie che vanno dall’arte al giornalismo, dalla moda alla tecnologia e permettono a chi decide di dar loro voce di farsi conoscere e di raccontare la propria storia di sviluppo e ideazione, ma anche a chi decide di finanziarli di ricevere dei prototipi o dei gadget per il loro supporto.

Durante l’evento Sónar+D, Yancey Strickler, CEO di Kickstarter, ha evidenziato il ruolo che la piattaforma sta giocando al giorno d’oggi, dando la possibilità a tutti gli artisti e inventori di presentare le proprie idee e di plasmare il futuro della cultura.

La nostra redazione vi aveva già parlato di diversi progetti hi-tech che hanno fatto sentire la loro voce:
The Light Phone, uno smartphone 1.0;
Podo, selfie a volontà;
Viper, monitorare casa nostra.

Livia Ranieri

Share this:

Leave a Reply

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

4.918 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress