Google: il tool per individuare i siti fraudolenti

Google: il tool per individuare i siti fraudolenti

Ti sei mai chiesto se il tuo sito preferito sia mai stato infettato da malware?
Google Navigazione Sicura potrebbe soddisfare questa curiosità.
Infatti, tra i tanti tool che permettono di fare un’analisi dell’integrità di un sito web, il software di Google scandaglia la rete, ogni giorno, ed è in grado di individuare i siti fraudolenti e colpiti da malware, tra quelli che ha indicizzato, avvertendoci anche nel caso in cui stiamo accedendo ad una delle pagine infette.

Come?
Semplicemente bloccando la nostra navigazione, tramite una finestra che ci avviserà che stiamo correndo un pericolo.
Com’è riportato sul sito ufficiale, ogni giorno sono rintracciati migliaia di nuovi siti non sicuri, molti dei quali sono siti web legittimi che sono stati compromessi.
I siti non sicuri rientrano in due categorie che costituiscono entrambe una minaccia per la privacy e la sicurezza degli utenti:

  • I siti di malware contengono codice per l’installazione di software dannoso sui computer degli utenti. Gli hacker possono utilizzare questo software per acquisire e trasmettere informazioni private o riservate degli utenti.
  • I siti di phishing sono apparentemente legittimi ma tentano invece di indurre con l’inganno gli utenti a digitare nome utente e password o a condividere altre informazioni private. Alcuni esempi comuni sono le pagine web che assumono l’identità di siti web di banche o negozi online regolari.

IL TOOL SAVE BROWSING DIAGNOSTIC

In questo scenario, la ciliegina sulla torta che ci viene offerta da Google è la funzione Save Browsing Diagnostic, che ci consente di fare verifiche, in tempo reale, e di controllare, perciò che anche il nostro sito web sia al sicuro e non vittima di attacchi.

Per utilizzare questa funzione è sufficiente digitare sulla barra degli indirizzi del Browser l’URL http://google.it/safebrowsing/diagnostic?site= seguito dall’indirizzo web del nostro sito.

google-diagnosi-malware

Tramite questa funzionalità potremo avere un dettaglio relativo agli ultimi 90 giorni. Nel nostro esempio abbiamo esaminato il motore di ricerca Google.com. Quindi, siamo riusciti ad individuare una lista dei siti malevoli presenti, ad oggi, online.
Nel dettaglio, è possibile individuare il tipo di attacco subito, su quali domini è ospitato il software dannoso e quali siti hanno assunto il ruolo di intermediari.

diagnostica-google

Il vostro sito è mai stato infettato da malware? Inserite il vostro URL dopo la sintassi http://google.it/safebrowsing/diagnostic?site= e potrete verificarlo in diretta.
Nel caso in cui lo fosse stato, tramite il tool potrete capire effettivamente cosa è successo.

Per chiedere aiuto a Google, clicca qui: Come ripristinare il sito compromesso.
Per accedere alle statistiche malware: Dashboard Google Navigazione Sicura.

Livia Ranieri

Share this:

Leave a Reply

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

4.918 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress