Google Maps, My Maps: crea le tue mappe, condividile e salvale su Google Drive

Google Maps, My Maps: crea le tue mappe, condividile e salvale su Google Drive

Google Maps, il servizio di Google che ci consente di programmare i nostri spostamenti, si è rinnovato recentemente nelle sue funzionalità, offrendo all’utente anche la possibilità di salvare la cronologia dei suoi movimenti, di individuare le zone trafficate e di creare mappe personalizzate.

Per scoprire le altre funzionalità di Google Maps, clicca qui: Google Maps, le nuove funzionalità.

Come creare Mappe personalizzate?
L’opportunità che ci consente di creare mappe ad hoc per i nostri spostamenti e di salvarle in Google Drive, si chiama My Maps.
Attraverso My Maps non è solo possibile creare un archivio delle nostre mappe, ma anche condividerle con gli utenti e con i nostri amici, a cui dobbiamo spiegare come raggiungere una destinazione o anche semplicemente dare un consiglio su cosa visitare in una determinata città.

Per reperire questa funzione è sufficiente essere loggati su Gmail e collegarsi al sito ufficiale di Google Maps >> cliccare sulle tre lineette del menù laterale e individuare la funzione My Maps tra quelle disponibili.

google-maps-menu

Successivamente, è opportuno cliccare su Crea Mappa, oppure in alternativa su Visualizza tutte le Mappe, e saremo dirottati su una nuova pagina.

Sulla Pagina Crea Mappa >> My Maps avremo l’opportunità di iniziare il lavoro sulla nostra nuova mappa attribuendole un titolo e una descrizione. L’obiettivo? Personalizzarne il suo contenuto in base alle nostre esigenze di viaggio e di spostamento, lavorando su più livelli.

Per andare direttamente sulla Pagina Crea Mappa, clicca qui: Crea Mappa, My Maps.

Come attribuire un titolo e una descrizione ad una mappa?
Per dare un titolo ad una nostra mappa è sufficiente cliccare su Mappa Senza Titolo oppure sul nome corrente della nostra Mappa in caso volessimo cambiarlo: non appena compiremo questa operazione Google ci mostrerà un pop-up che ci consentirà di inserire, a nostro piacimento, titolo e descrizione. In questo modo, nel caso in cui dovessimo rintracciare la mappa e condividerla con altri utenti potremo farlo senza difficoltà, ricordandoci semplicemente il nome che le avevamo dato in precedenza.

mappa-titolo-descrizione-mymaps

Come aggiungere un luogo alla Mappa?
Per aggiungere un luogo alla mappa My Maps è necessario utilizzare il motore di ricerca interno e digitare ad esempio la città o il luogo di nostro interesse. A questo punto la mappa si sincronizzerà nel punto in cui l’avremo impostata e ci metterà a disposizione un puntatore verde, provvisorio, il quale potrà diventare effettivo sulla nostra Mappa attraverso un click >> Aggiungi alla Mappa.

google-maps-segnare-punto-mappa

Per personalizzare i puntatori in colore e design dovremo soltanto andare sul menù a sinistra relativo alla nostra Mappa My Maps e poi cliccare sul puntatore rosso della località / zona, scegliendo di conseguenza le colorazioni e icone di nostro interesse.

google-maps-personalizza-puntatoreGoogle ci offre diverse possibilità, tra colori e icone che non si risolvono in quelle presenti nell’anteprima.

Infatti, cliccando sull’opzione Altre icone avremo a disposizione immagini di diverso tipo, che poi potranno essere colorate a nostro piacimento e diventare parte della nostra mappa personale.

Nel caso in cui dovessimo, per esempio, pianificare quali luoghi visitare all’interno di una città, potremo semplicemente impostare le zone che desideriamo visitare su più livelli in modo da poterle rintracciare in maniera selettiva.

Come creare un livello?
Per creare un livello, l’utilizzatore di My Maps deve cliccare su Aggiungi Livello (pulsante che si trova all’interno del menù a sinistra) e poi rinominarlo in base alla propria necessità con un click sopra il nome Livello senza titolo. I livelli su Google Maps consentono di evidenziare della mappa soltanto gli aspetti di nostro interesse da noi personalizzati, inserendo e togliendo la spunta del livello. Un po’ come succede quando si utilizza Photoshop e si toglie e si rimette la visibilità di un livello di un’immagine, per fare un esempio noto.

La funzione Mappa base?
Questa funzione, che si trova sul Menù My Maps, nell’ultima posizione, ci consente di personalizzare la mappa nella colorazione, passando anche ad una visualizzazione di tipo Satellite.

ESEMPIO
Dobbiamo visitare una città italiana?
Nel nostro caso abbiamo scelto di iniziare a personalizzare una mappa che riguarda Torino e dintorni.
Per iniziare nell’opera di personalizzazione della mappa è innanzitutto sufficiente individuare la località di interesse sulla mappa utilizzando il motore di ricerca e poi evidenziarla con i vari puntatori.
Un nuovo Livello può essere creato per suddividere i punti di nostro interesse in gruppi omogenei: ad esempio, Musei, Ristoranti, Parchi, ma possiamo anche impostare Livelli per suddividere i percorsi da effettuare, in auto, bici o a piedi.

google-maps-torino-my-maps

La mappa attraverso l’opzione Condividi può essere condivisa via link o via Social ed anche essere impostata come Pubblica, ossia disponibile a tutti gli utenti di Internet.

Livia Ranieri

Share this:

Leave a Reply

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

9.551 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress