Google Glass in diagnostica

Google Glass in diagnostica

Ieri, 21 ottobre 2015, nell’ambito del Convegno “Cirrosi Hbv/Hcv, la fine di un incubo?” presso l’aula Palmas degli ambulatori di gastroenterologia dell’antica sede dell’Ospedale San Giovanni di Torino, venticinque medici hanno potuto visitare contemporaneamente un paziente affetto da cirrosi utilizzando i Google Glass.

Il convegno è stato voluto dal Prof. Mario Rizzetto e dal Dott. Federico Balzola, unitamente al Centro Informatico della Città della Salute, allo scopo di dimostrare come la tecnologia può far guadagnare tempo e migliorare le conoscenze.

Così tanti medici, pur trovandosi in luoghi distanti tra loro, hanno potuto visitare e vedere cosa stava accadendo durante l’esame diagnostico del malato in quanto agli occhiali a realtà aumentata inventanti da Big G consentono una visione completa come se si fosse in una sala per esami o in sala operatoria.

Che i Google Glass fossero un meraviglioso strumento di didattica, noi di Sharemag lo sapevamo già!

Lo avevamo capito ascoltando le parole del dott. Mauro Rinaldi, il primo cardiochirurgo in Italia ad utilizzare il dispositivo durante la pratica operatoria, che durante l’intervista ci ha spiegato quanto si potrebbe semplificare la formazione di altri chirurghi.

Luciana Spina

Share this:

Leave a Reply

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

5.291 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress