Cookie: come tutelarsi

Cookie: come tutelarsi

Avete mai davvero prestato attenzione a quei banner che, più o meno, recitano così: “I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l’uso dei cookie”? E avete mai cliccato su Ulteriori Informazioni e letto di che cosa si tratta? O almeno siete sicuri di sapere tutto a riguardo?

È bene sapere che non tutti i cookies sono necessari alla navigazione sul web e che occorre riconoscere quelli dannosi, per proteggere la propria vita privata da incursioni indesiderate.
I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni inviate dai siti web o dai social network da noi visitati attraverso pc, tablet o smartphone e immesse nel browser.

I cookie contengono diversi dati come il nome del server da cui proviene la navigazione, un identificatore numerico, ecc… e possono permanere all’interno del sistema solo il tempo di una sessione (cioè sino a quando non si chiude il browser) oppure più a lungo.
Le finalità per le quali si utilizzano i cookie sono le più disparate: eseguire autenticazioni informatiche, monitorare sessioni, memorizzare informazioni specifiche sugli utenti che accedono alle pagine web, ecc…

Proprio in base allo scopo perseguito si distinguono i cookie.
Abbiamo i cookie tecnici che rendono più veloce e rapida la navigazione e la fruizione del web in quanto intervengono, ad esempio, facilitando le procedure di acquisto online, di autenticazione ad aree di accesso riservato o di individuazione della lingua impostata di solito sul sito.
I cookie di profilazione possono invece essere adoperati per monitorare e profilare gli utenti durante la navigazione, in questo modo se ne traggono informazioni sui loro movimenti e sulle loro abitudini di consumo o di consultazione del web, con lo scopo di inviare messaggi pubblicitari di prodotti e servizi mirati e personalizzati. In buona sostanza il sito web contenente questo tipo di cookie è stato progettato per riconoscere il dispositivo da cui ti colleghi al web.
Durante la navigazione ci si può imbattere anche nei cosiddetti cookie terze parti; si tratta di cookie provenienti da altri siti ospitati dalla pagina web, in forma di banner pubblicitari, immagini e video ed utilizzati con l’intento di delineare il profilo dell’utente. In questo caso l’elemento negativo è costituito dal fatto che i cookie che scarichi non sempre vengono letti soltanto dalle pagine web che visiti, ma anche da altri soggetti.

È dunque evidente che i cookie di profilazione, soprattutto quelli di terze parti, sono particolarmente invasivi e allora c’è da chiedersi se vogliamo veramente che la nostra vita sia spiata e schedata.
A tale domanda il legislatore europeo e quello italiano si sono dati una risposta ben precisa: NO, salvo che l’utente esprima valido consenso all’inserimento dei cookie sul suo terminale.

Il Garante per la protezione dei dati personali, con il provvedimento n. 229 dell’8 maggio 2014 “Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’suo dei cookie”, ha deciso che all’accesso di una pagina web che usa cookie di profilazione e marketing deve comparire un banner ben visibile che informi il visitatore:

  • sul fatto che il sito usa cookie di profilazione allo scopo di inviare messaggi pubblicitari mirati;
  • sul fatto che il sito consente l’invio di cookie terze parti, i quali vengono installati da un sito diverso da quello oggetto di visita;
  • sull’esistenza di un’informativa estesa atta a fornire spiegazioni in merito;
  • ai cookies tecnici e analytics;
  • alla possibilità di scegliere quali cookie autorizzare;
  • alle opzioni di scelta  e di uso dei cookie, che possono essere configurati anche attraverso specifiche impostazioni del browser da dettagliare nell’informativa stessa;
  • sulla possibilità di negare il proprio consenso all’installazione di qualunque cookie, attraverso il link contenente l’informativa estesa;
  • sull’avvertenza più importante: “proseguendo nella navigazione si consente l’uso dei cookie”.

Inoltre il Garante ha, recentemente, pubblicato sul proprio sito un video che chiarisce cosa sono e a cosa servono i cookies e cosa fare per proteggere i propri dati personali quando navighiamo sul web. Per vederlo occorre giusto il tempo di mangiare un biscotto e per proteggersi bastano pochi click.

Video: Il Garante della Privacy spiega i cookie.

Luciana Spina

Share this:

Leave a Reply

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

4.902 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress