Ambient Intelligence Student Showcase 2015: quando la tecnologia migliora il comfort

Ambient Intelligence Student Showcase 2015: quando la tecnologia migliora il comfort

Forse fino a poco tempo fa non potevamo immaginare di aver l’opportunità di controllare e monitorare l’ambiente utilizzando un semplice device. Adesso la tecnologia sta facendo passi avanti, perché non solo ci consente di studiare l’ambiente, ma anche di adattarlo alle esigenze di chi lo vive.

L’Ambient Intelligence Student Showcase 2015 nasce per questo motivo: quello di dimostrare come la tecnologia possa essere in grado di fornirci un ambiente su misura, più sicuro e con un elevato grado di comfort.

La mini-fiera – organizzata dal Dipartimento di Automatica e Informatica e da TreataBit, programma di supporto per startup digitali dell’Incubatore di imprese innovative del Politecnico I3P – è un’occasione per assistere al testing dei prototipi ideati dagli studenti del Politecnico di Torino, che hanno frequentato il corso di Ambient Intelligence, tenuto dal professor Fulvio Corno, dall’ingegner Luigi De Russis e dall’ingegner Dario Bonino.

I 70 ragazzi che presenteranno le loro invenzioni hanno imparato a progettare – da cima a fondo – sistemi di intelligenza ambientale, integrando quindi tecnologie di sviluppo software (server, web, desktop, mobile), dispositivi di tipo Internet of Things (IoT) – come dispositivi domotici, beacon, smartwatch, sensori, luci – e nodi di elaborazione basati su piattaforme Raspberry Pi e Arduino.

Gli ambienti – oggetto di studio – sono stati quelli che i ragazzi conoscono meglio, dalle aule ai cortili, perché è proprio dalle esigenze vissute qui ogni giorno che nascono idee per rendere l’ambiente più intelligente.

Tra i prototipi ideati e che verranno presentati emblematici sono MarcoPoli, il sistema in grado di localizzare su una mappa gli spazi disponibili nell’Università, indicando anche il livello di affollamento e di rumore, uniti a dati sulla luminosità e sulla temperatura; NeverLate, l’app reminder – per smartwatch – che avvisa gli studenti ritardatari dell’inizio di una lezione; TrackDown, il sistema capace di localizzare oggetti di valore all’interno del Politecnico, grazie ad antenne e rilevatori.

L’evento si svolgerà martedì 29 settembre, dalle 17.00 alle 19.00, presso la Sala Agorà, I3P, via Pier Carlo Boggio 59.
Per iscriversi all’evento: Ambient Intelligence Student Showcase 2015.
Per conoscere gli altri sistemi, clicca qui: prototipi di Ambient Intelligence.

Livia Ranieri

Share this:

Leave a Reply

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

5.304 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress